Una caratteristica evidente di Villasanta è il suo essere formata da tanti nuclei, ciascuno con una propria lunga storia e una propria fisionomia. Noi amministreremo Villasanta nella sua interezza, volendo al contempo valorizzarne tutte le sue parti: il centro storico, San Fiorano e Sant’Alessandro.

Precise scelte di intervento garantiranno la salvaguardia del territorio e del paesaggio:

  • garantiremo equilibrio tra le aree libere e quelle urbanizzate, con una grande attenzione a mantenere alto il livello dei servizi pubblici;
  • ribadiremo la scelta del consumo di suolo zero, respingendo ogni proposta che vada a sottrarre il poco territorio libero rimasto alla comunità. Con noi non ci sarà spazio per speculazione e cementificazione;
  • ridurremo ulteriormente le aree dismesse, dalle più piccole, inserite nel tessuto urbano residenziale, fino alle due grandi aree poste agli estremi del paese:
    • l’Area Nord, destinata a Servizi nel 2019, ha una progettazione avviata e doterà Sant’Alessandro di servizi pubblici e privati, oltre che di opportunità abitative per fasce deboli, giovani e anziani;
    • nella ex Lombarda Petroli verrà difeso il bosco urbano creatosi spontaneamente e si continuerà a lavorare con Regione Lombardia per arrivare alla bonifica definitiva di tutto il comparto, compresa la parte più critica lungo la ferrovia;
  • apriremo a nuove opportunità l’area di San Fiorano che attualmente ospita il magazzino comunale per lo sviluppo di un polo della solidarietà e del sociale con il coinvolgimento di realtà locali del Terzo Settore.