Leggiamo sui social che gli amici di IoScelgoVillasanta hanno atteso solo poche settimane dall’inizio del nuovo mandato per sollevare il primo polverone mediatico dell’estate. Dai contenuti diffusi dalla consigliera Carretta pare che questa sera si stia organizzando un giro in bicicletta per le vie del paese alla ricerca dei lampioni dell’illuminazione pubblica spenti o malfunzionanti.

Ora, con un sorriso, ci teniamo a dire che fa sicuramente piacere che la prima manifestazione contro la nostra nuova amministrazione avvenga in bicicletta: lo consideriamo un riconoscimento per noi che da tanti anni (e pur con mezzi limitati) ci spendiamo per la mobilità dolce e per la pianificazione e la realizzazione di nuovi percorsi ciclabili a Villasanta!

Dato però che le previsioni meteo per la serata non paiono troppo positive, abbiamo deciso di venire incontro agli amici di IoScelgo diffondendo qui sotto la mappatura dei problemi dell’illuminazione pubblica già presente a oggi in Comune. Del resto, prima di scagliarsi contro la supposta burocrazia dei normali processi di segnalazione delle problematiche – che saranno sempre più affidabili dei commenti sui social, spesso inattendibili – sarebbe forse il caso di chiedersi se qualcuno non lavori già tutti i giorni per cercare di risolvere i problemi del paese. Come abbiamo sempre ribadito, preferiamo le soluzioni concrete ai polveroni mediatici. 

Ma veniamo ai contenuti interessanti. Come già chiarito sul sito del Comune:

Sono in corso sugli impianti di illuminazione pubblica interventi di separazione degli impianti da parte del gestore Edison Next consistenti principalmente nell’installazione di quadri elettrici all’esterno delle cabine di E-Distribuzione al fine di poter intervenire in autonomia in caso di guasti, velocizzando così i tempi di ripristino attualmente subordinati ai tempi di uscita dei tecnici di E-Distribuzione per l’accesso in cabina.

Ad oggi su alcuni tratti di illuminazione pubblica sono presenti criticità per le quali Edison Next ha effettuato vari interventi di riarmatura degli interruttori sui quadri elettrici che, in taluni casi, non si sono rivelati però risolutivi delle problematiche di malfunzionamento. Questo perché tali problematiche sono generate, come appurato, da guasti/dispersioni sulle linee di alimentazione interrate non immediatamente e facilmente individuabili per la mancanza di derivazioni ispezionabili alla base dei pali. Oppure per la lunghezza e consistenza delle tratte facenti capo a un unico quadro elettrico.

Tali criticità riguardano:

  • il tratto di Illuminazione Pubblica delle vie Garibaldi/Camperio/De Amicis/un tratto di via Edison/Via Carducci/via Pascoli (facente capo a un unico quadro elettrico) per il quale si è intervenuti ripristinando, anche se non completamente per quanto riguarda via Carducci, l’alimentazione mediante posa di linea area provvisoria in attesa di procedere con i lavori di scavo sui cavidotti interrati (programmati nel mese di agosto al fine di limitare i disagi per la circolazione)
  • il tratto di Illuminazione Pubblica delle vie Cavour e limitrofe (facente capo a un unico quadro elettrico) per il quale si è intervenuti diverse volte sugli interruttori del quadro elettrico attualmente ancora in cabina E-Distribuzione e ove risulta necessario effettuare una ricerca guasto approfondita sulla linea di alimentazione per individuare il punto ammalorato che, causando dispersione soprattutto in caso di pioggia, provoca i malfunzionamenti degli interruttori.

A queste situazioni si sono aggiunte problematiche più mirate (relative ad esempio a singoli pali) registrate nelle vie Colleoni, Fieramosca, Leopardi, Bacchelli, Confalonieri, Meucci, Puccini e Petrarca, oltre che lungo la ciclopedonale della Ghiringhella e in piazza Daelli. Segnalazioni aperte nei giorni scorsi, seguite direttamente dall’assessorato ai lavori pubblici e, in alcuni casi, già risolte.

Per altre segnalazioni ribadiamo l’invito a usare i canali ufficiali che citiamo qui di seguito:

Vi terremo aggiornati qui e durante il prossimo Consiglio comunale sulle tempistiche di risoluzione di questi problemi dipendenti dal gestore dell’illuminazione pubblica.

 

Tags: , ,