Ci aspettavamo dei colpi bassi alla fine di una campagna elettorale in cui noi abbiamo portato argomenti e progetti, mentre altri hanno utilizzato tutte le tattiche possibili per confondere le idee e spargere fango. Non pensavamo, sinceramente, che la montagna partorisse un topolino. Ma tant’è…

Rispondiamo quindi nel merito e facciamo chiarezza rispetto alle dichiarazioni approssimative, fumose ed inesatte della rappresentante di “Io scelgo Villasanta” sulla convenzione di riqualificazione e futura gestione del centro sportivo Massimo Castoldi (maldestramente citato come “campo sportivo” dall’autrice, che forse non sa di cosa parla).

A causa di una nuova legge nazionale e a tutela dei cittadini e delle associazioni di Villasanta, per evitare di fare e disfare, e soprattutto di incorrere in sanzioni facilmente evitabili, abbiamo accolto prima della scadenza di mandato il consiglio/parere dei funzionari che ci hanno chiesto di attendere per la firma della convenzione, in attesa di una più chiara giurisprudenza sull’interpretazione di un punto della legge. Quindi, nessuna decisione della Giunta, ma la presa d’atto di un parere tecnico a tutela della solidità del percorso intrapreso.

Importante sottolineare, a beneficio degli interessati, che l’attività del centro sportivo continuerà senza alcuna interruzione, e questo è un fatto a garanzia di tutti. La nuova convenzione si farà, semplicemente vanno definiti meglio alcuni dettagli. Avremmo fatto a meno di questo rinvio? Naturalmente sì, ma come sempre si è scelto di lavorare a tutela dei cittadini.

Quanto alle polemiche, chiediamo a tutti di mettere i polsi sotto l’acqua ghiacciata. Perché dire sciocchezze, presi dalla furia, non produce buoni risultati; dire che “destra e sinistra sono stati complici”, o che ci siano condizionamenti politici nei confronti dei funzionari comunali, oltre che falso, è un’offesa all’intelligenza dei villasantesi. E dire falsità a tre giorni dal voto è estremamente scorretto.

Mischiare l’interesse pubblico di una proposta con il parere legale sull’interpretazione di una legge, è poi confusione creata ad arte. Ricordiamo che il riconoscimento dell’interesse pubblico è stato votato a larghissima maggioranza dal consiglio comunale, con due soli astenuti e nessun contrario.

Non andiamo oltre, abbiamo un modo diverso di intendere la politica e di dialogare con i cittadini: noi non diciamo bugie, non strumentalizziamo le questioni tecniche. Nulla da inventare, nessun retroscena.

Lista civica Cittadini per Villasanta

 

Tags: , ,