Viste le recenti, violente esternazioni a mezzo stampa rivolte alla nostra Amministrazione dal candidato sindaco di Villasanta Civica, Gianni Pini, troviamo indispensabile rispondere nel merito.

Lunedì 27 maggio il Consiglio comunale di Villasanta discuterà l’approvazione della variante generale al Piano di Governo del Territorio (PGT) comunale, arrivando così a completare un percorso amministrativo iniziato più di un anno fa e già passato, alla fine di gennaio, dalla tappa intermedia dell’adozione. Anche in quest’ultimo passaggio la Lista Cittadini per Villasanta continua a essere al fianco dell’Amministrazione comunale, che si appresta a raggiungere un obiettivo importante di questo secondo mandato, mantenendo fede alle proprie promesse.

Riassumiamo qui, a beneficio di tutti, gli effetti positivi di questo nuovo PGT per la comunità di Villasanta:

Ulteriore forte riduzione delle previsioni consumo di suolo. Il PGT conferma che non ci sarà più nessuna possibilità di nuovi insediamenti nelle aree libere del paese, che continueranno a essere tutelate e valorizzate.

Aumento della previsione di aree verdi. In dieci anni, dal 2014 al 2024, è stata aumentata di 191mila mq la previsione di superficie verde, agricola o naturale nel territorio di Villasanta: un risultato in totale controtendenza rispetto a tante altri Comuni della Lombardia, dovuto alla visione chiara delle nostre amministrazioni.

Meno residenziale libero, più edilizia convenzionata e sociale. Il PGT riduce il peso degli interventi residenziali liberi, che continueranno a essere permessi solo su aree già occupate e dismesse all’interno del tessuto cittadino. Aumentano invece le previsioni di edilizia convenzionata e servizi abitativi pubblici e temporanei: più sostegno a giovani, anziani e fasce deboli, per una Villasanta adatta a tutte le possibilità.

No a ogni speculazione sulla ex Lombarda Petroli. L’approvazione del PGT permette di confermare definitivamente le destinazioni urbanistiche della ex raffineria, come più volte richiesto all’Amministrazione da Regione Lombardia, così da associarle col piano di bonifica in corso e finanziato dai fondi del PNRR (in scadenza nel 2026 e che non possiamo perdere!). Come abbiamo sempre ribadito, l’interesse pubblico primario su quest’area è quello di tutelare la salute dei cittadini e di destinare la più ampia porzione di terreno possibile a corridoio ecologico, verde e non trasformabile.

Più servizi per la cittadinanza. In accordo con la società che ha acquisito l’Area Nord, il nuovo PGT prevede la creazione di un polo integrato di cooperative sociali, servizi abitativi pubblici, edilizia convenzionata per giovani e anziani, nuove strutture pubbliche (a partire dalla nuova palestra), servizi e negozi di vicinato. Grazie all’impegno della Lista Cittadini per Villasanta si creerà un’occasione unica per recuperare l’ex ecomostro a favore della collettività.

Durante la seduta di lunedì saranno affrontate le sole 35 osservazioni dei privati presentate dopo l’adozione. Togliendo quelle ripetute o palesemente estranee al procedimento, la discussione vera sarà limitata a poco più di 20 contributi: un numero esiguo e che dimostra la ricezione positiva delle nostre proposte da parte del territorio. Non diverso il riscontro da parte degli organi superiori, a partire dalla Provincia di Monza e Brianza, la quale ha manifestato chiaramente all’Amministrazione il proprio apprezzamento per il lavoro svolto.

Constatiamo con rammarico come il candidato sindaco della destra stia sfruttando questo percorso amministrativo limpido e virtuoso per scatenare un polverone mediatico in piena campagna elettorale, utilizzando termini forti e totalmente fuori luogo per un contesto come quello di Villasanta, spingendosi a bollare le nostre scelte come “miserabili” a mezzo stampa, e definendo l’Amministrazione Ornago “disastrosa, arrogante e presuntuosa”.

Una caduta di stile che smaschera ancora una volta i toni e i metodi della destra attuale, moderati solo all’apparenza.

Il candidato della destra si spinge anche oltre, accampando solo motivazioni procedurali per tentare di bloccare l’Amministrazione ancora in carica e il percorso del PGT, dimenticando che, davanti ad adeguata motivazione, il Consiglio comunale può deliberare anche nelle ultime settimane del proprio mandato. Delle ragioni politiche e urbanistiche che dovrebbero portare l’Amministrazione a bloccare tutto, neanche l’ombra.

D’altronde abbiamo ormai capito che il candidato della destra tratta le elezioni comunali dell’8-9 giugno come se fossero un passaggio fastidioso, per il quale non è nemmeno necessario esplicitare la propria visione urbanistica e non solo.

Noi abbiamo un altro approccio e ci presentiamo in Consiglio comunale e in paese come abbiamo sempre fatto in tutti questi anni: con trasparenza e con le idee chiare sulla Villasanta di oggi e di domani.

 

Tags: , , , , , , , ,